Archivi categoria: Racconti

Davide Predosin, “Un lavoro”

Il primo lavoro dopo la laurea, tanti anni fa, l’ho trovato tramite agenzia interinale: mi hanno assunto per sei mesi come magazziniere in un’azienda che si occupava dello stoccaggio e della spedizione di vestiti per bambini. Non ho mai visto … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | Lascia un commento

Federico Iarlori, “Parigi difesa a uomo”

Un dolore intenso, diffuso; le mani velate di sangue; un freddo umido, spaesante. Non ricordo altro. Poi gli occhi azzurri di Katarzyna – mia moglie non mi guarda così da un pezzo – le sue labbra sottili, i denti piccoli … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | Lascia un commento

Alessandra Perna, “Devi creare, basta vedere”

“Hai un limite. È questo il segreto. Quando arredi oltre le pareti non puoi andare.” È la prima volta che sento il tono della sua voce. Io e Totò ci ritroviamo sul pianerottolo tutte le mattina alle sette. Usciamo insieme … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | Lascia un commento

Iacopo La Forgia, “La mano del ladro”

1. Mi è sempre piaciuto rubare, fin da ragazzino. Mi ha insegnato mia nonna Adelaide. Passavamo al mercato e mi parlava della sua vita durante la guerra. Viveva in campagna e verso la fine della guerra i tedeschi che si … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | Lascia un commento

Giuseppe Imbrogno, “Gli altri”

Ogni sera, prima di andare a dormire, prendo dal comodino i tappi di cera che mi hai portato da Zurigo. Li scaldo fra le dita, li inserisco nei canali uditivi. Premo forte, un po’ fa male, voglio che aderiscano perfettamente. … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | Lascia un commento

Francesca Piovesan, “La memoria bassa”

Sono le dieci. Devo fare la medicazione. Ogni giorno, per quindici giorni, devo fare la medicazione. Il medico mi ha raccomandato puntualità e costanza. L’ha detto alla fine dell’intervento, con la sua voce da baritono. Io ero confusa e dolorante … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | 1 commento

Filippo Balestra, “Ipotesi atrofizzate”

All’improvviso ci sono: un incidente automobilistico, un soldato onu che fuma una sigaretta gratis, una lavatrice rotta. Intorno a tutto questo rimangono sempre i soliti astri sparsi tra quelli che noi abbiamo il coraggio di immaginare. Per favore, cerchiamo di … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 15, Racconti | Lascia un commento