Archivio dell'autore: Cadillac

Domitilla Di Thiene, Cinque passi avanti, cinque passi indietro

Il primo impatto è un enorme edificio squadrato, che forse nell’idea dei costruttori doveva somigliare ai terminal aeroportuali, ma che a conti fatti sembra più a un carcere. Dopo un’attesa lunga e a volte insensata, più o meno lunga in … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 18 | Lascia un commento

Serena Ciriello, Lo scrittoio

Io e Francesca ci siamo anche amati, quando eravamo sposati. Almeno fino a quando ci siamo trasferiti nell’appartamento che suo padre le aveva lasciato in eredità. Sua madre le aveva detto di liberarsene, ma lei prima si era impuntata, poi … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 18 | Lascia un commento

Silvia Pillin, Felice per la prima volta

Da quando sono nata l’unica cosa che desidero è morire. Quando per strada vedo un poliziotto, o un carabiniere, mi cadono sempre gli occhi sulla fondina. Poi il mio sguardo si fissa su quello del proprietario dell’arma e lo sostiene, … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 18 | 2 commenti

Friuli Simona, Acqua

L’abito nero – poco più di una sottoveste – strascica leccandole caviglie e malleolo. Ferma tra le pagine che ha mandato a memoria il segnalibro da sgozzatrice su cui un artigiano ha intagliato una falena carnosa; ali divaricate, flap flap, … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 18 | Lascia un commento

Arzachena Leporatti, Il buco

Quello che Gino non gli aveva detto sul buco è che scavare è faticoso. Da stamattina Michele avrà ripetuto “cazzo“, sbuffando ed asciugandosi la fronte un centinaio di volte. Ha dodici anni ma ha già un fornito vocabolario di parolacce … Continua a leggere

Pubblicato in Numero 18 | Lascia un commento